Lifestyle miscellanea

Halloween: tradizioni e curiosità

{CAPTION}

 

Fino a pochi anni fa la ricorrenza di halloween roma non veniva festeggiata, invece ora ha ormai preso piede anche tra le nostre tradizioni. Durante la serata del 31 Ottobre le strade della capitale vengono invase da grandi e piccini travestiti da fantasmi, maghi, folletti, streghe e terribili maghi pronti a spaventare chiunque incontrino se non ricevono quello che desiderano. I palazzi vengono infestati da dolci bambini che bussano alle porte e pronunciano la fatidica frase dolcetto o scherzetto, ma se non ricevono qualcosa di buono possono trasformarsi in diavoletti burloni.

Sveliamone alcuni segreti

Com’è stato già detti in precedenza ormai halloween è festeggiato da molte persone, ma probabilmente non tutti sanno alcune curiosità a riguardo, che sono illustrate nell’elenco che segue.

  • L’origine di halloween ha radici molto antiche, che risalgono alla cultura celtica. Per le popolazioni celtiche infatti il 31 ottobre era la data in cui il periodo estivo finiva e si celebrava la festività di Samhain. Il termine gaelico antico  Samhuinn significa la fine del periodo dei raccolti e l’inizio del lungo e duro inverno. Durante questa magica notte si credeva che le anime delle persone defunte potessero tornare sulla terra e prendere la forma di fantasmi, demoni e streghe. Durante il periodo medievale alcuni popoli credevano che indossando delle maschere e eseguendo dei particolari riti potessero allontanare le anime cattive.

  • Halloween è una festività pagana.

  • Negli anni le tradizioni celtiche e britanniche sono state adottate dagli Stati Uniti d’America, ed è proprio qui che nasce la festa che noi oggi conosciamo. Oltre oceano questa festa è attesa tutto l’anno da grandi e piccini che già nelle settimane precedenti dedicano molto tempo all’intaglio delle zucche, alla scelta del travestimento e si organizzano per sfornare leccornie da donare ai bimbi che quella sera bussano alle porte delle case

  • Nella tradizione romana esisteva una festa dedicata a Pomona, la dea dei semi e dei frutti e le feste in onore dei defunti chiamate Parentalia, che però si tenevano durante il mese di febbraio.

  • La tradizione dei bambini di ricevere dolcetti sembra derivi dal fatto che durante il medioevo nei giorni dedicati ai defunti e ai Santi i bambini poveri chiedevano l’elemosina alle porte delle case.

  • La classica decorazione della zucca deriva dal personaggio di Jack o’ lantern, un fabbro di origine irlandese che cercò di ingannare il diavolo, ma ovviamente non ci riuscì. Secondo la leggenda la sua anima vaga ancora in cerca di pace.

  • I colori di questa festività sono il nero, l’arancione e il viola.

  • A nord delle meravigliosa città irlandese di Dublino il 31 ottobre viene organizzata una fiaccolata per ricordare le origini della festa.