Fashion

Il look femminile perfetto per andare in discoteca

{CAPTION}

Le donne, è noto, impiegano molto tempo per scegliere cosa indossare a seconda delle situazioni: a casa, lavoro, palestra, shopping o serate. Premesso che ognuno è libero di scegliere il proprio look e il proprio stile, è innegabile che vi siano luoghi e situazioni in cui è fondamentale saper scegliere la mise giusta. Per quanto possa sembrare strano, uno dei luoghi in cui il look conta molto è la discoteca: il locale della libertà e degli eccessi per eccellenza è in realtà una vetrina glamour dove tutti gli occhi sono puntati anche se non si è delle star. In particolar modo ci sono discoteche Roma, Milano, Firenze, Torino, luoghi del jet set dove il look conta. Ecco, dunque, una serie di proposte per un outfit  vincente e sorprendente.

Come vestirsi in discoteca

Ci sono gusti e gusti e non tutte le discoteche sono uguali: ci sono discoteche in cui vige un rigido dress code e altre in cui ci si può vestire più liberamente. Nei locali in cui vige un “codice” è più semplice decidere cosa mettere: una serata “Total White” o “Total Black” c’è ben poco da discutere, così come per le serate a tema o i party in maschera in discoteca. Nei locali in cui ci si può vestire liberamente, la prima regola da seguire è evitare gli eccessi e il trash.

Per una serata elegante è vietato fare concorrenza alla palla stroboscopica, sebbene lustrini, strass, pailette e vernici donano quel giusto tocco di luce senza “abbagliare”. Quindi, un abito mini monocromatico con degli strass come punti luce dai riflessi dorati è ideale. All’abito si devono abbinare i giusti accessori: scarpe decolleté e borsa in vernice in tinta con il vestito o nelle sfumature di colore a contrasto, orecchini poco vistosi così come bracciali e collane minimal, dal momento che già l’abito è impreziosito di luce per conto suo. Per l’inverno un soprabito adeguato è molto più chic del giubbotto o della prima giacca a portata di mano. Acconciatura ideale: chignon, oppure capelli naturali leggermente alzati e ricadenti morbidi sulle spalle. Per chi ha i capelli corti, può usare il gel per dare loro una forma composta.

Di segno opposto è il look per una serata “coatta”, ma anche nel non look bisogna avere gusto quindi via libera a magliette oversize su pantacollant, stivaletti, cappotto o giaccone, borsa piccola con tracolla leggera per mettere l’indispensabile (cellulare, chiavi, fazzolettini …) in modo tale da portarla sempre con te senza che dia fastidio o peso, ma un vero accessorio complementare al look. Collane e orecchini poco vistosi e ingombranti. Acconciatura naturale.

Cosa indossare quando si frequenta una discoteca latina? Ballare la salsa, samba, merengue, o balli di gruppo latino-americani, richiede una mise che esalti le forme nei movimenti, ma che dia anche libertà di movimento e sia … leggero, perché il ballo latino fa sudare. Una soluzione ideale sono gli abiti elasticizzati con le frange, senza maniche che sono anche molto divertenti oppure pantaloni aderenti con top a frange o pailette. Borsa piccola a tracolla con brillantini, scarpe rigorosamente da ballo. Soprabito bianco. Acconciatura spagnoleggiante con i capelli tirati da un lato e ricadenti sulla spalla opposta fermati da un vistoso fermacapelli. I colori da prediligere sono il rosso, il giallo, l’arancione e sfumature sul tema

E l’estate? Come vestirsi per una discoteca in riva al mare? Riprendere il tema della spiaggia e del mare non è una cattiva idea, per cui sono ammessi vestiti a stampe floreali e fantasia sulle tonalità del verde, del blu, dell’acquamarina; scarpe basse e facili da indossare e da togliere in caso di un cocktail in spiaggia, borsa piccola e non ingombrante con catenina dorata. Pochi gioielli, capelli raccolti in morbide ciocche e una giacca color beige o sabbia per non appesantire il look colorato e leggero della mise.

Con pochi trucchi e stratagemmi, si avrà sempre il look perfetto per ogni occasione.