Benessere

La fish therapy non è dannosa per la salute!

 

Cominciamo con il dire che gli ormai famosi “pesciolini dottori” si chiamano in realtà Garra Rufa e, già da qualche anno, anche in Italia vengono utilizzati per trattamenti di pedicure e manicure. La procedura è molto semplice, si devono immergere mani o piedi in una vasca piena di questi pesciolini minuscoli i quali si nutriranno della pelle morta con una piacevole sensazione di solletico. L’effetto benefico deriva dal fatto che l’eliminazione delle cellule cutanee morte favorisce la ricrescita di quelle nuove grazie al ditrhranol, ossia un’enzima prodotto naturalmente dai pesciolini dottori.

La scoperta delle proprietà terapeutiche di questi simpatici pesciolini fu casuale e si dice sia avvenuta nel 1917 ad opera di un pastore turco che, a causa di una ferita, immerse la propria gamba in una pozza piena di questi pesciolini. Successivamente, notò che la ferita era stranamente migliorata senza sapere che ciò era dovuto al fatto che i pesciolini dottori si erano appunto nutriti della pelle morta e avevano accelerato la ricrescita delle cellule nuove, favorendo quindi la guarigione della ferita.

Pare poi che l’azione pulitrice dei pesciolini dottore sia particolarmente indicata anche per la psoriasi perché ne allevia i sintomi e soprattutto ne riduce il fastidio. Non si può sostenere che sia la soluzione definitiva al problema ma, comunque, è sicuro il benessere temporaneo che questa procedura dona ai soggetti che ne sono affetti. Quindi perché rinunciare all’occasione di un piccolo momento di sollievo. Infatti, chi soffre di questa particolare patologia, prima ancora di preoccuparsi del lato estetico, vorrebbe trovare il modo di far sparire, anche se temporaneamente, quella fastidiosissima sensazione di prurito che la caratterizza.

Da quando è stato introdotto questo tipo di trattamento con i Garra Rufa, in molti lo hanno criticato per via di possibili rischi per la salute dei pazienti che vi vengono sottoposti. Il rischio di cui si parla consisterebbe nella trasmissione di malattie dai pesci all’uomo. In realtà non c’è stato alcun riscontro scientifico in merito, fatto sta che è assolutamente necessario che vengano sempre rispettate le normali norme igienico sanitarie, consistenti, nel caso specifico, nel disinfettare e filtrare l’acqua correttamente. Ma quella dell’igiene è una questione dalla quale non si dovrebbe mai prescindere! E, soprattutto, non bisogna spacciare altri tipi di pesce che, nonostante siano quasi identici, non hanno niente a che fare con i Garra Rufa i quali, al contrario di altri loro simili, non mordono ma per cibarsi utilizzano le labbra con le quali succhiano e rilasciano l’enzima che favorisce la guarigione, senza provocare alcun tipo di abrasione.

Anche gli animalisti che sono scesi in campo per la salvaguardia di questa simpatica specie possono stare tranquilli, perché è stato scientificamente provato che i pesciolini dottori, se ben nutriti e trattati nelle dovute maniere, non subiscono alcun tipo do stress, né vengono danneggiati dai vari tipi di disinfettanti utilizzati per pulire l’acqua.

Detto questo non vi resta che provare per credere…i pesciolini dottori si faranno una bella scorpacciata di cellule cutanee morte e voi avrete una pelle morbida e levigata come non mai!