Arte e Cultura

Lascia il posto fisso e apre una libreria per bambini nella Terra dei fuochi

Lascia il posto fisso e apre una libreria per bambini nella Terra dei fuochi

Alzi la mano chi lascerebbe oggi la sicurezza di un posto fisso per aprire una libreria per bambini. Per giunta nel comune di Giugliano in Campania, provincia di Napoli, epicentro fin troppo bistrattato di quella Terra dei fuochi sempre al centro dell’attenzione mediatica per quanto riguarda camorra, rifiuti e malaffare. E invece può succedere. Anzi. Succede. Alla tenace Cinzia Boggia, fondatrice della libreria “Il mattoncino“, che ha lasciato il posto fisso e ha aperto una libreria per bambini nel comune dell’hinterland partenopeo.

Come ha spiegato al Libraio.it la stessa Cinzia Broggia, l’apertura di una libreria per bambini in una città che conta più di centomila abitanti ma dove vi è al massimo una o due libreria, rappresenta una “piccola rivoluzione gentile, che nasce nella periferia” del paese e che, un mattoncino alla volta, tenta di costruire le fondamenta, tra i bambini dell’hinterland, per l’amore alla lettura”. Ma non solo. “Il Mattoncino” è anche un luogo dove giocare, un punto di incontro e di aggregazione sociale, divertimento e cultura. Chi conosce quelle “terre in disordine” sa bene quanto possa essere coraggiosa e al limite del temerario. Ancor più se per farlo si è deciso di lasciare il vecchio lavoro per cominciare una nuova avventura, non priva di rischi.

Come si evidenzia sul sito della libreria, Il Mattoncino nasce da un progetto della stessa Cinzia Boggia, “appassionata di letteratura per l’infanzia e illustrazioni. Insieme a Luca, con Matteo, loro figlio, la passione è cresciuta. Hanno iniziato a leggere libri, a collezionarli e a sistemarli a casa in ogni dove, al punto da sentire fortemente il desiderio di realizzare questo sogno”.

Fonte: Lascia il posto fisso e apre una libreria per bambini nella Terra dei fuochi

Post Comment